#OpenInternet

Accesso a Internet e neutralità della rete fra principi costituzionali e Regole europee

Nell’ambito del modulo didattico europeo Jean Monnet BEJOUR, il Dipartimento CORiS promuove una giornata di riflessione su Accesso a Internet e neutralità della rete fra principi costituzionali e regole europee.
Il convegno, fissato per venerdì 31 marzo 2017, Aula Oriana di Via Salaria 113, si propone, in primo luogo, di esaminare la tematica del diritto di accesso ad Internet sia in un'ottica nazionale che europea. Sul piano nazionale, verrà dato rilievo al processo che ha portato all'approvazione della Dichiarazione dei diritti in Internet e alle sue potenziali ricadute in termini di efficacia. Inoltre si discuterà delle proposte di legge di revisione costituzionale volte ad inserire il diritto di accesso a Internet in Costituzione e tra nelle fonti dell’UE.
Sul piano europeo, partendo dal recente regolamento 2015/2120/UE che stabilisce misure riguardanti l’accesso a un Internet aperta, si indagherà la possibilità e l'opportunità di pervenire ad una sorta di Internet Bill of Rights di matrice europea, considerando anche il diverso livello di attenzione e sensibilità che gli Stati membri dell'Ue, attraverso i rispettivi ordinamenti giuridici e orientamenti giurisprudenziali, mostrano per questa tematica. In secondo luogo, si affronterà il tema della neutralità della Rete, con particolare riferimento alla posizione assunta dall'Unione europea rispetto alla possibilità che, in un prossimo futuro, la velocità di trasmissione dei dati in Rete avvenga a diverse velocità in base ai contenuti veicolati, privilegiandone alcuni e discriminandone altri. Si verrebbero così a creare limitazioni al diritto di accesso degli utenti ai contenuti presenti in Rete, distorsioni nella concorrenza fra i diversi produttori di contenuti e accrescimento del potere discrezionale dei grandi operatori privati di telecomunicazione.
Una soluzione da alcuni considerata inevitabile, dato il progressivo aumento esponenziale del traffico dati in Rete determinato dal progresso tecnologico, e da altri temibile, ritenendo la net neutrality un valore da difendere. In questo senso, il regolamento UE 2015/2120, pur proponendosi l'obiettivo di salvaguardare la neutralità e evitare lo sviluppo di un internet "a due velocità , lascia spazio a iniziative (servizi specialistici) che potrebbero ledere un uso della rete democratico e rispettoso delle norme sulla concorrenza. A tal riguardo si esaminerà quindi l’attività del BEREC e delle autorità nazionali di regolamentazione che si occuperanno della normativa di dettaglio al fine di una corretta applicazione del regolamento. Il convegno si inserisce nell’ambito del modulo didattico europeo Jean Monnet BEJOUR (Becoming a Journalist in Europe – web.uniroma1.it/bejour/ ) di cui è responsabile la prof.ssa Maria Romana Allegri, ed è quindi cofinanziato dal programma Erasmus + della Commissione europea. Si ringrazia CDTI (www.cdti.org) per il gratuito patrocinio. Si ringraziano inoltre per la collaborazione Cultura Democratica (www.culturademocratica.org) e Stati Generali dell’Innovazione (www.statigeneralinnovazione.it/online).
L’evento è accreditato presso il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio e presso l’Ordine degli Avvocati di Roma, ai fini dell’acquisizione di crediti per la formazione professionale obbligatoria.

Segreteria scientifica e organizzativa: prof.ssa Maria Romana Allegri (mromana.allegri@uniroma1.it) dott. Guido d’Ippolito (art34bis@gmail.com)

 

#OpenInternet

Suggerita a

Domenica, 5 Marzo, 2017