Schiavi: le rotte di nuove forme di sfruttamento

Proiezione e dibattito nell’occasione della Giornata Mondiale contro la tratta di esseri umani

Martedì 4 luglio 2017 presso la Casa del Cinema di Roma, all’interno di Villa Borghese, alle 19 prenderà il via “Ciné Onu Italia”, un evento promosso dal Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite e Cinemonitor Sapienza Università di Roma in collaborazione con RAI Cinema e ANAC.
 L’iniziativa, accreditata da qualche anno a livello internazionale, prende il via a Bruxelles, per poi diffondersi in altre città quali Lisbona, Helsinki, Madrid, Colonia, Ginevra, Vienna, Londra.  Ciné Onu è una delle attività di maggiore successo per far conoscere le Nazioni Unite e i temi globali di cui l’Organizzazione si occupa, approfondendo le tematiche principali delle giornate mondiali dell’ONU, attraverso la proiezione di film e dibattiti con esperti rilevanti a livello nazionale e internazionale.

Ciné Onu Italia sceglie come argomento di apertura il tema attuale e controverso dell’immigrazione, anticipando così le tematiche della “Giornata Mondiale contro la tratta di esseri umani”, da calendario ONU fissata per la fine del mese.  Il pretesto per la riflessione a più voci sulle migrazioni e il loro impatto geopolitico, socio-culturale ed economico è fornito dalle suggestioni forti del documentario d’inchiesta “Schiavi, le rotte di nuove forme di sfruttamento” diretto da Stefano Mencherini.
Al dibattito parteciperanno, oltre al regista del film, Maria Grazia Giammarinaro, esperta dell’ONU sulla tratta di esseri umani; Cindy J. Smith, direttrice di UNICRI; Roberto Zuccolini, portavoce della Comunità di Sant’Egidio. Il tema dell’immigrazione, al centro del confronto, verrà affrontato sia in relazione alle strategie italiane, sia in relazione alle politiche europee e delle Nazioni Unite. Un chiaro esempio di quanto i problemi globali necessitano di risposte e sinergie globali.

Download :

Suggerita a

Mercoledì, 28 Giugno, 2017