Tra graffiti e post-graffiti, uno studio della firma

Tra graffiti e post-graffiti, uno studio della firma

Venerdì 11 maggio 2018, ore 15.00 @Aula Blu1 - Città Universitaria

Il corso di Semiotica della città e dei luoghi di consumo (Prof.ssa Isabella Pezzini) e l'Unità di Ricerca "Spazio urbano, creatività e media" del CoRiS promuovono il settimo incontro del ciclo "La città: letture trasversali", dal titolo “Tra graffiti e post-graffiti, uno studio della firma”. Sarà ospite la Prof.ssa Anne Beyaert-Geslin – Università di Bordeaux-Montaigne e Research Visiting Professor alla Sapienza, 

La lezione-incontro si concentrerà sul tema delle firme (o throwies) che segnano il passaggio tra due periodi della street art, il periodo graffiti (anni 60 e 70) e il periodo post-graffiti, come distinti da Genin e Wackawek. 
Queste firme dalle forme arrotondate esemplificano una forma di sincretismo che mette in relazione il testo e l’immagine. Sono testimonianza di una forma di appropriazione della città da parte di enunciati individuali che entrano in competizione fra di loro, esprimendo così una enunciazione trasgressiva (De Certeau 1990) della città. 
Esse rappresentano quindi il primo passo di un approccio alla città da parte di una enunciazione che impone degli “io” ma anche dei “noi”.

L'appuntamento è per venerdì 11 maggio 2018 in Aula Blu1 (Città Universitaria) dalle 15 alle 18.

Download :

Suggerita a

Martedì, 8 Maggio, 2018