News docente/cattedra

Ultima lezione e invito a Seminario sulla Storia del TG2 e a ciclo di incontri con Direttori di giornali

Gli studenti sono invitati a partecipare alle due iniziative segnalate a lezione dalla prof.ssa Valentini. Si tratta di:

- seminario “Uno studio sempre più aperto: Gli anni ruggenti del Tg2” che si terrà mercoledì 23 maggio, dalle ore 15.45 alle ore 19.45 presso l'aula Mauro Wolf (e non in Aula Magna) in coincidenza con l’ultima lezione di innovazione e analisi dei modelli di giornalismo;

- primo di un ciclo di incontri con Direttori di giornali che si terràgiovedì 24 maggio dalle ore 16.30 presso il Museo di Roma in Trastevere, Piazza di Sant’Egidio 1/b. Per partecipare a questo incontro gli studenti sono invitati a inviare una mail a ufficio.stampa@agi.it. L’iniziativa intende coinvolgere attivamente studenti universitari dei corsi di giornalismo.

Di seguito viene riportata la descrizione dettagliata delle iniziative.

1) Seminario “Uno studio sempre più aperto: Gli anni ruggenti del Tg2”, mercoledì 23 maggio, ore 15.45, Aula Mauro Wolf

Nell'ambito dell'ultima lezione del corso di Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo, mercoledì 23 maggio, dalle ore 15.45 alle ore 19.45 presso l'aula Mauro Wolf, al primo piano di via Salaria 113, si terrà il seminario dal titolo Uno studio sempre più aperto: Gli anni ruggenti del Tg2, sullle molteplici trasformazioni che, a partire dagli anni Settanta, hanno investito la società italiana, il panorama della comunicazione e il Servizio Pubblico Radiotelevisivo. All’incontro, promosso dall’Associazione Infocivica - Gruppo di Amalfi, e aperto da Bruno Somalvico e Giampiero Gramaglia, Segretario e Presidente Infocivica, parteciperanno testimoni della storia e dell'evoluzione della testata tele-giornalistica del Secondo Canale; tra gli altri: Roberto Amen, Luciano Onder, Carmen Lasorella, Milena Gabanelli, Ida Colucci

Infocivica intende promuovere un dibattito per porre le basi - seguendo lo spirito riformatore degli anni Settanta - per un nuovo servizio pubblico della comunicazione capace di presiedere sia l’offerta radiotelevisiva lineare tradizionale sia le reti sociali e i nuovi servizi disponibili attraverso i dispositivi digitali. L’obiettivo è raggiungere tutti i segmenti del pubblico, cercando al contempo di combatterne la frammentazione e, come negli anni Settanta, di favorire l’allargamento della rappresentanza e della coesione sociale della nostra comunità nazionale in tutte le sue articolazioni. Si allega il programma del seminario.

2) Ciclo di incontri con Direttori di giornali, dal titolo “Come eravamo, come saremo: il 1968 e il futuro dei giornali” – primo incontro 24 maggio, ore 16.30, Museo di Roma in Trastevere

Gli studenti sono invitati a partecipare a un ciclo di incontri con Direttori di giornali, dal titolo “Come eravamo, come saremo: il 1968 e il futuro dei giornali”, dedicati al mondo dell’informazione e del giornalismo. Gli incontri, promossi da AGI-Agenzia Giornalistica Italia con il patrocinio dell’Agcom – Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, si terranno presso il Museo di Roma in Trastevere, Piazza di Sant’Egidio 1/b. Il primo si svolgerà giovedì 24 maggio alle ore 16.30. Si allega la locandina. Per partecipare all’incontro, gli studenti sono invitati a inviare una mail a ufficio.stampa@agi.it.

I media digitali, la tecnologia e internet possono rappresentare il nuovo ‘68 digitale con cui giornalisti e giornali hanno dovuto misurarsi; un ciclostile virtuale che a differenza di cinquant’anni fa naviga ad alta velocità 24 ore su 24. Quali sono pro e contro di questa nuova era dell’informazione? E soprattutto cosa non dobbiamo dimenticare del passato per costruire un futuro equilibrato, di qualità, e remunerativo per le imprese editoriali?

Riccardo Luna, direttore AGI insieme a Marco Pratellesi, condirettore dell’agenzia, affronteranno queste tematiche con il direttore de “La Stampa” Maurizio Molinari (24 maggio, ore 16.30), il direttore de “L’espresso” Marco Damilano (29 maggio, ore 17.00), il direttore de “Il Messaggero” Virman Cusenza (31 maggio, ore 17.30), il direttore del “The Post Internazionale” Giulio Gambino e il commissario dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Mario Morcellini, confrontandosi con studenti universitari e con i ragazzi delle scuole romane.