News docente/cattedra

ATTENZIONE: REGOLAMENTAZIONE UTILIZZO EMAIL DOCENTE

Negli ultimi mesi si ravvisa da parte degli studenti un utilizzo improprio dell'email del docente, con un media di 40-80 email al giorno relativa a richieste che, nella maggior parte dei casi, trovano risposta nelle fonti ufficiali e negli strumenti messi a disposizione del Dipartimento. Per tale ragione si è ritenuto opportuno definire un vademecum etico di utilizzo dell'email del docente.

L'email ha come finalità una comunicazione diretta nei casi di:

1) informazioni NON disponibili in alcuna fonte ufficiale (webcattedra, sito del Dipartimento, manifesto degli studi, sito Ateneo). Alle email in cui si chiede la data degli esami, già disponibili su INFOSTUD, il programma d'esame disponibile nelle webcattedre dei diversi anni accademici, sconti di programma o la modifica di parti di programma, non seguirà alcuna risposta e si suggerisce di non procedere a più invii;

2) qualora si invii un'email al docente con la richiesta di informazioni non disponibili al punto 1 si otterrà risposta in funzione dell'urgenza o della rilevanza della richiesta. E' buona norma non procedere a inviare email con diciture "attendo risposta", "c'è qualche problema perché non mi ha risposto?", magari dopo non più di tre ore dall'invio della suddetta email. Anche in questo caso, qualora il tono risulti inappropriato non si risponderà, Lo studente che ha necessità di un confronto con il docente potrà confrontarsi in sede di ricevimento che, si ricorda, è calendarizzato e presente durante tutto l'anno;

3) reali e significative questioni. Alle email con richieste di eccezioni, come partecipazione a esami senza avvenuta prenotazione (adducendo motivazioni non dimostrabili e non credibili, soprattutto perché gli appelli sono aperti per oltre un mese e si chiudono una settimana prima per poter preparare lo scritto), sconti di programma senza alcuna valida motivazione, preferenze di orario per lo svolgimento della prova orale quando all'esame, come nel caso del 31 gennaio ci sono 141 studenti iscritti, appare quanto meno inopportuno. Le modalità di svolgimento dell'esame sono chiare e definite, più volte riportate nelle news e ribadite. Si prega di mantenere un comportamento consono a studenti universitari di un'università prestigiosa come Sapienza.

Il ricorso all'email al docente resta uno strumento "straordinario" di richiesta informazioni e non un'interlocuzione personale, amichevole e diretta. il docente non è "google" né "opera on demand" ed è buona norma firmare con nome e cognome le proprie email. I tempi di risposta, esclusi i punti 1, 2 e 3, sono contenuti nell'arco di 48-72 ore per le questioni rilevanti e urgenti. La regolamentazione dell'invio email non contrasta con la disponibilità e l'attenzione, né riguarda in alcun modo i tesisti, ma ha come obiettivo limitare un comportamento diffuso e un abuso dello strumento, poco coerente con l'istituzione nella quale si è scelto di svolgere il proprio percorso di studi. 

 

Allegati: