corso

Numero di crediti :9

Semestre : 2° semestre

Giornalismo politico-economico

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Monday, 29 February, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso intende fornire le basi teoriche e le competenze pratiche per affrontare la triangolazione Politica/Economia/Informazione, secondo un approccio di sociologia del giornalismo.

Contenuto e articolazione del corso:

1. La società postmoderna
Le caratteristiche
Il vecchio e il nuovo concetto di potere
La comunicazione di massa rispetto alla politica
La democrazia, la sfera pubblica e l’opinione

2. Il giornalismo politico
Il newsmaking politico: valori e criteri, fonti, format, routine burocratiche
Il rapporto politica/agenzie e stampa di massa
Il rapporto politica/televisione
Il rapporto politica/web

3. Il giornalismo economico
Il newsmaking economico: valori e criteri, fonti, format, routine burocratiche
II temi economici nell’agenda italiana ed europea
II branded journalism e il rapporto informazione/marketing

4. Vecchi e nuovi modelli di giornalismo politico ed economico
Dai modelli di Schudson al Data Journalsim
Le questioni aperte

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Il Corso intende fornire le competenze necessarie a comprendere sovrapposizioni e reciproche influenze tra politica ed economia, economia e finanza, informazione e politica, economia e informazione, ad analizzarle ed applicare al giornalismo di carta stampata, radiotelevisivo e online.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:
Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

L'esame è orale. Le esercitazioni condotte nel corso delle lezioni contribuiranno alla definizione del voto d'esame.

A chi è rivolto il corso:

Il Corso è rivolto agli iscritti al secondo anno del Corso di laurea magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo, indirizzo Giornalismo.

Come ottenere la tesi:

Stilare un progetto, comprendente una minima bibliografia di riferimento, e sottoporlo ai docenti, via mail o a ricevimento.

Metodi didattici:

Lezioni frontali, seminari di approfondimento, lezioni con ospiti, incontri laboratoriali.

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza è registrata tramite foglio firme. Saranno considerati frequentanti coloro i quali risulteranno presenti almeno ai tre quarti delle lezioni.

Testi d'esame:

1. Francesca Rizzuto, Giornalismo e democrazia. L'informazione politica in Italia, Palumbo, Palermo, 2009

2. Marco Fortis, Alberto Quadrio Curzio, Riforme, ripresa, rilancio. Europa e Italia, il Mulino, Bologna, 2016 (N.B. costituiscono parte d'esame la Parte Prima, "Europa: Stabilità, riforme, crescita", e la Parte Seconda, "Italia: Il bivio tra regresso e riforme")