corso

Numero di crediti :9

Semestre : 1° semestre

Giornalismo radiotelevisivo - Laboratorio radiotelevisivo

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Monday, 26 September, 2016

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il Corso si propone di analizzare l’evoluzione, lo stato dell’arte e i possibili trend evolutivi dell’informazione radiotelevisiva nel contesto italiano, aprendosi alla comparazione con i diversi modelli nazionali europei e statunitensi e alle possibili convergenze con le diverse piattaforme di media informativi.

In particolare, oggetto di analisi saranno da un lato i formati delle news radiotelevisive e delle trasmissioni di approfondimento, e in particolare gli stili di interazione del giornalista con gli altri soggetti sulla scena e con il pubblico a casa; dall'altro i diversi generi del giornalismo radiotelevisivo: politico, economico, culturale, sportivo, nell'evoluzione dal formato generalista a quello all-news.

Contenuto e articolazione del corso:

Il Corso di concentrerà su tre macroaree tematiche:

- notiziabilità e generi del giornalismo radiotelevisivo: le news politiche, economiche, culturali e sportive in televisione;

- analisi del formato del radio e telegiornale, con approfondimenti legati al contesto produttivo e di ascolto delle webradio e dell’all news;

- analisi del formato del talk show televisivo, con particolare attenzione alla costruzione scenica del programma e alla dimensione interattiva tra il conduttore, gli ospiti e il pubblico a casa.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Le conoscenze già acquisite in merito al trattamento delle notizie e alla progettazione e gestione dei flussi informativi saranno applicate in aula a concreti casi di studio, e messe in pratica attraverso esercitazioni laboratoriali, enfatizzando la dimensione sperimentale del percorso formativo.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

E' utile per fruire al meglio del Corso possedere alcune basi relative ai processi di selezione e costruzione della notizia.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Colloquio orale e discussione di projetc work.

A chi è rivolto il corso:

Il Corso è rivolto agli iscritti al secondo anno del Corso di Laurea Magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo, indirizzo Giornalismo.

Per gli iscritti alle Lauree Magistrali in Professioni del giornalismo e dell'informazione e in Editoria multimediale e nuove professioni dell'informazione il Corso corrisponde (salvo un'integrazione del programma d'esame) al modulo di Formati e stili del giornalismo radiotelevisivo - Laboratorio radiofonico.

Come ottenere la tesi:

Per ottenere l’assegnazione della tesi di laurea con le Cattedre dell’area di Sociologia della Comunicazione, gli studenti sono invitati a tener conto dei seguenti requisiti:

- la partecipazione a una o più attività didattiche di ricerca svolte nell’ambito delle Cattedre;

- la frequenza attestata del Laboratorio Tesi di Laurea, per le cui modalità di iscrizione, calendario delle lezioni e materiali si rimanda alla webcattedra di riferimento;

- la redazione di un sintetico progetto di tesi (2-5 cartelle circa), da presentare al docente per l’approvazione ed eventualmente l’assegnazione di un tutor. L’elaborato dovrà includere abstract e indice dei contenuti, bibliografia minima di riferimento e curriculum studiorum del candidato;

- (per i quinquennalisti) la biennalizzazione dell’esame, con un programma concordato ad hoc con il relatore o con il tutor;

- la frequenza di almeno un corso ufficiale tenuto dal relatore di tesi.

Metodi didattici:

Il Corso si basa su una proficua integrazione tra lezioni frontali di taglio teorico, lezioni con ospiti, il cui contributo andrà nella direzione di fornire un punto di vista privilegiato su specifici aspetti tecnici, professionali o produttivi relativi all'ambito del giornalismo radiotelevisivo, lezioni-evento basate su dibattiti a più voci su argomenti di interesse trasversale.

Durante il corso delle lezioni sono previste esercitazioni di gruppo e project work, con particolare riferimento ai formati del giornalismo radiofonico (giornale radio e speciali).

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza al corso verrà rilevata tramite foglio firme. Gli studenti frequentanti avranno diritto a sostenere l’esame con un programma specifico. Sono considerati frequentanti gli studenti che risulteranno effettivamente presenti almeno a due terzi delle lezioni.

Testi d'esame:

1. Francesco Giorgino, Giornalismi e società, Mondadori Università, 2017*

2. Christian Ruggiero, La macchina della parola. Struttura, interazione, narrazione nel talk show, FrancoAngeli, 2014

3. Paul Chantler, Peter Stewart, L’ABC del giornalismo radiofonico, DinoAudino, 2004

Per i non frequentanti, un libro a scelta tra

4a. Pino Di Salvo, Il giornalismo televisivo, Carocci, 2004

4b. Sandro Petrone, Il linguaggio delle news, Rizzoli, 2011

 

* il libro sarà disponibile da gennaio 2017