corso

Numero di crediti :6

Semestre : 1° semestre

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Numero di crediti :6

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Thursday, 29 September, 2016

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il Corso intende sviluppare una riflessione sul ruolo e sulla pervasività della comunicazione nella società contemporanea, da un lato attraverso la disamina del contributo che le scienze sociali hanno dato alla fondazione delle scienze della comunicazione, dall’altro attraverso lo studio della comunicazione come oggetto scientifico complesso.

Ampio spazio è dedicato al nesso che lega la nascita e lo sviluppo dei mezzi di comunicazione alle principali trasformazioni culturali e istituzionali del mondo moderno, e alla riflessione sul ruolo della comunicazione nel rappresentare e anticipare i mutamenti dello scenario postmoderno.

Contenuto e articolazione del corso:

Il Corso fornisce gli strumenti per poter affrontare con competenza lo studio delle scienze della comunicazione, a partire dalle definizioni del processo comunicativo, degli elementi che lo compongono e dei modelli che lo rappresentano.

Il corso si configura quindi come una introduzione allo studio delle discipline comunicative, affrontando argomenti chiave come lo sviluppo dei mezzi di comunicazione all’interno delle società occidentali, le reciproche influenze tra il sistema dei media, il sistema sociale e culturale.

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Il Corso fornisce gli strumenti per poter affrontare con competenza lo studio delle scienze della comunicazione, a partire dalle definizioni del processo comunicativo, degli elementi che lo compongono e dei modelli che lo rappresentano.

Il corso si configura come una introduzione allo studio delle discipline comunicative, affrontando argomenti chiave come lo sviluppo dei mezzi di comunicazione all’interno delle società occidentali, le reciproche influenze tra il sistema dei media, il sistema sociale e culturale.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Non sono previste propedeuticità.

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Esame orale.

A chi è rivolto il corso:

Il Corso è rivolto agli studenti del primo anno del Corso di Laurea in Comunicazione, tecnologie e culture digitali, e agli iscritti negli anni precedenti.

Come ottenere la tesi:

Una volta sostenuto l'esame, gli studenti interessati a sviluppare un lavoro di tesi, possono proporre un progetto, basato su un abstract, un indice e una bibliografia di riferimento al docente.

Metodi didattici:

Il corso prevede una modalità didattica basata su lezioni frontali.

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza del corso non è obbligatoria, ma fortemente consigliata e ritenuta parte integrante del processo formativo, in quanto completa e arricchisce le nozioni presenti nei testi di riferimento e costituisce un elemento volto ad agevolare l'acquisizione delle competenze indicate negli obiettivi didattici.

Testi d'esame:

Il programma d'esame è costituito da 3 testi. 

1. M. Morcellini, G. Fatelli, Le scienze della comunicazione, Roma, Carocci, 2006;

2. S. Leonzi, G. Ciofalo (a cura di), Homo communicans, Armando Editore, Roma, 2013.

3. Testo a scelta tra:

G. Ciofalo, Comunicazione e vita quotidiana. Percorsi teorici e di ricerca, Carocci, Roma, 2007;     

C. H. Cooley, La comunicazione, Armando Editore, Roma, 2011 (a cura di G. Ciofalo);

E. Katz, P. F. Lazarsfeld, L'influenza personale in comunicazione,  Armando editore, Roma, 2012 (a cura di M. Morcellini);

I. Ang, Watching Dallas. Cultura di massa e imperialismo culturale, Armando editore, Roma, 2013 (a cura di M. Livolsi);

F. Alberoni, Pubblicità, televisione e società nell'Italia del miracolo economico, Armando editore, Roma, 2011 ( a cura di G. Gamaleri);

A. Mooles, Sociodinamica della cultura, Armando editore, Roma, 2012 (a cura di G. Gamaleri); 

J. Kapferer, Rumors, Armando editore, Roma, 2012 (a cura di L. Minestroni).