corso

Semestre : 1° semestre

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 19 September, 2018

Semestre : 1° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Collaboratori:
Obiettivi formativi:
Il Corso intende sviluppare una riflessione sul ruolo e sulla pervasività della comunicazione nella società contemporanea, da un lato attraverso la disamina del contributo che le scienze sociali hanno dato alla fondazione delle scienze della comunicazione, dall’altro attraverso lo studio della comunicazione come oggetto scientifico.
Ampio spazio è dedicato al nesso che lega la nascita e lo sviluppo dei mezzi di comunicazione alle principali trasformazioni culturali e istituzionali del mondo moderno, e alla riflessione sul ruolo della comunicazione nel rappresentare e anticipare i mutamenti dello scenario postmoderno.
 
Contenuto e articolazione del corso:
Il Corso affronta un’analisi critica dei paradigmi, delle definizioni e dei modelli di comunicazione, nonché degli elementi principali del processo comunicativo. 
Focus specifici riguardano:
- il nesso tra la comunicazione e le pratiche della vita quotidiana, 
- lo sviluppo dei paradigmi della socializzazione mediata, 
- i comportamenti di consumo mediale ed extramediale dei giovani, 
- le trasformazioni etiche ed esperienziali legate al sempre più ampio accesso alle tecnologie interattive di rete.
 
Viene inoltre offerta una ricostruzione storica e teorica della trasformazione nell’esercizio e nel controllo del potere e della ridefinizione della dicotomia pubblico-privato.
Conoscenze e competenze che saranno acquisite:
1. Conoscenza e comprensione: il corso punta a diffondere la conoscenza delle principali teorie sulla comunicazione, attraverso l’analisi critica dei paradigmi, delle definizioni e dei modelli di comunicazione, nonché degli elementi principali del processo comunicativo. Focus specifici riguardano il nesso tra la comunicazione e le pratiche della vita quotidiana, lo sviluppo dei paradigmi della socializzazione mediata, i comportamenti di consumo mediale ed extramediale dei giovani, le trasformazioni etiche ed esperienziali legate al sempre più ampio accesso alle tecnologie interattive di rete. Viene inoltre offerta una ricostruzione storica e teorica della trasformazione nell’esercizio e nel controllo del potere e della ridefinizione della dicotomia pubblico-privato.
 
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: il corso si propone di trasferire padronanza rispetto al lessico e conoscenza rispetto ai modelli teorici delle comunicazioni di massa. Nel corso delle lezioni gli studenti sono invitati a partecipare a dibattiti ed esercitazioni di public speaking in relazione alle principali tematiche affrontate durante il corso.
 
3 - 4 - 5 Competenze trasversali: Il Corso intende sviluppare una riflessione sul ruolo e sulla pervasività della comunicazione nella società contemporanea, da un lato attraverso la disamina del contributo che le scienze sociali hanno dato alla fondazione delle scienze della comunicazione, dall’altro attraverso lo studio della comunicazione come oggetto scientifico.
 
Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:

Non sono previsti prerequisiti o eventuali propedeuticità. 

Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Gli esami si svolgeranno secondo il calendario didattico del Dipartimento, con un colloquio orale.  

A chi è rivolto il corso:

Il Corso è rivolto agli studenti del primo anno del Corso di Laurea in Comunicazione Pubblica e d’Impresa, e agli iscritti negli anni precedenti.

Come ottenere la tesi:

Per ottenere la tesi è necessario: 

1. aver superato l'esame; 

2. concordare un argomento con i docenti del corso; 

3. presentare un progetto di tesi, comprensivo di un indice di riferimento e di una bibliografia. 

 

Metodi didattici:

Il corso si basa su lezioni frontali, condotte con l'ausilio di supporti informatici (proiezione slide ed eventualmente di supporti audio-video), durante le quali si stimolerà la partecipazione degli studenti al fine di verificare costantemente le conoscenze acquisite e la capacità di esercizio critico e di giudizio autonomo sui temi trattati. All'inizio di ogni lezione si riepilogherà quella precedente aprendo uno spazio di discussione sui temi trattati. Potranno essere previsti interventi di ospiti esterni su specifici moduli.

Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza è vivamente consigliata, ma non obbligatoria. 

Testi d'esame:
Il programma d'esame è costituito da 3 testi:
 
1. M. Morcellini, G. Fatelli, Le scienze della comunicazione, Roma, Carocci, 2006
 
2. S. Leonzi, G. Ciofalo (a cura di), Homo communicans, Armando Editore, Roma, 2016.
 
Un terzo testo a scelta tra:
 
G. Ciofalo, Comunicazione e vita quotidiana. Percorsi teorici e di ricerca, Carocci, Roma, 2007;     
 
C. H. Cooley, La comunicazione, Armando Editore, Roma, 2011 (a cura di G. Ciofalo);
 
E. Katz, P. F. Lazarsfeld, L'influenza personale in comunicazione,  Armando editore, Roma, 2012 (a cura di M. Morcellini);
 
I. Ang, Watching Dallas. Cultura di massa e imperialismo culturale, Armando editore, Roma, 2013 (a cura di M. Livolsi);
 
F. Alberoni, Pubblicità, televisione e società nell'Italia del miracolo economico, Armando editore, Roma, 2011 (a cura di G. Gamaleri);
 
A. Mooles, Sociodinamica della cultura, Armando editore, Roma, 2012 (a cura di G. Gamaleri); 
 
J. Kapferer, Rumors, Armando editore, Roma, 2012 (a cura di L. Minestroni); 
 
N. Wiener, La Cibernetica, Armando editore, Roma 2017 (a cura di G. Ciofalo, S.Leonzi).
 
N.B. 
Ulteriori testi potrebbero essere indicati nel corso delle lezioni.