corso

Numero di crediti :9

Semestre : 2° semestre

Innovazione e Analisi dei Modelli di Giornalismo - Laboratorio di Tecniche e Linguaggi del Giornalismo

Settore scientifico disciplinare : SPS/08-Sociologia dei processi culturali e comunicativi

Numero di crediti :9

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Lunedì, 22 Febbraio, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso intende fornire le basi della sociologia del giornalismo e dei processi di newsmaking, con riferimento alle diverse piattaforme disponibili. In particolare, ha i seguenti obiettivi:

-       conoscere i principali modelli di giornalismo a livello internazionale

-       studiare le specificità del caso italiano, a partire dalle sue origini, e della sua evoluzione, fino alle tendenze in corso di sviluppo

-       fornire conoscenze e competenze per analizzare il linguaggio giornalistico su diversi media

-       fornire conoscenze e competenze sulle caratteristiche e sulla gestione dell’informazione in ambienti digitali.

Contenuto e articolazione del corso:

Tra i principali temi affrontati:

-       Fondamenti di newsmaking

-       Modelli di giornalismo e focus sul “caso italiano”

-       Generi del giornalismo

-       Etica e deontologia del giornalismo

-       Analisi dell'informazione su diversi media

-       Il mercato dell’informazione e l’impatto del digitale

-       Il giornalismo on line: tendenze e prospettive di sviluppo

-       Dalla carta stampata ai nuovi dispositivi digitali: evoluzione di formati, modelli di business, modelli di marketing editoriale

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Al termine del corso gli studenti, attraverso  lezioni di didattica frontale e lezioni-incontro con ospiti e professionisti del mondo dell’informazione, avranno acquisito conoscenze e competenze relative alle teorie e tecniche del giornalismo e del newsmaking, necessarie per analizzare il linguaggio giornalistico su diversi media e applicare tali conoscenze per la redazione e gestione di contenuti giornalistici per la carta stampata e in ambienti digitali.

 

La parte laboratoriale prevede specifici incontri destinati all'acquisizione di competenze direttamente spendibili nel campo dell'analisi del contenuto e della produzione di informazione.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:
Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

 

L'esame è orale e verterà sui temi trattati durante il corso e sui testi d'esame. Per la parte laboratoriale, sarà valutato anche il lavoro svolto dai frequentanti legato alla creazione del blog  (consigliato Wordpress,  ma qualsiasi altro tool va bene) nel quale inserire un titolo, una descrizione e immagini/sfondi che facciano capire il contenuto/tema e una presentazione, anche ironica, di se stessi.

In particolare le attività laboratoriali legate alla creazione e alla gestione del blog sono obbligatorie per i frequentanti. E' incoraggiato lo svolgimento di tutte le attività. In ogni caso il livello minimo richiesto per risultare frequentanti è quello di svolgerne almeno due (in aggiunta rispetto alla creazione del blog con autopresentazione: tale attività dunque non è da considerare nel computo delle due attività "minime"). 

Le attività assegnate nel corso delle lezioni, oltre alla creazione con l’inserimento di immagini e autopresentazione, sono state le seguenti

1) inserimento di una mappa di google

2) pubblicazione di un meme omogeneo rispetto al tema scelto (suggerito l'impiego di imgflip.com)

3) creazione di una presentazione multimediale accattivante, con immagini, eventualmente anche video, su un argomento coerente con il tema del blog, strutturata secondo una formula-elenco, ad esempio le 10 cose da non perdere su..., i 15 motivi per cui ... .(consigliato www.prezi.com utilizzando un ingresso free o la versione edu enjoy  che per gli studenti è utilizzabile con la mail uniroma1). Può andare bene anche un articolo con elementi multimediali, sebbene una presentazione prezi resti consigliata. Se si opta per l'articolo con elementi multimediali, occorre comunque cercare  di essere accattivanti, veloci e incisivi per catturare l'attenzione, sempre con attenzione alla completezza.

Non verrà assegnato un giudizio alle singole attività ma il blog verrà valutato nel suo complesso, con un giudizio da sufficiente ad ottimo che terrà conto della qualità del lavoro svolto e della completezza delle attività.

Sono previsti due esoneri facoltativi

- Primo esonero: Lunedì 4 aprile 2016
- Secondo esonero: Martedì 17 maggio 2016
 
Sono rivolti sia ai frequentanti che ai non frequentanti
 
Il tempo a disposizione sarà di 70 minuti.

1° esonero: lunedì 4 aprile 2016, Aula Magna, Via Salaria 113

4 domande a risposta aperta:

•2 domande sui primi 4 capitoli del Manuale di giornalismo (Barbano)
•2 domande sui primi due capitoli del libro Dalle gazzette all’ipad(Valentini)

Nota: per i frequentanti sarà prevista una domanda sugli incontri e le attività seminariali facoltativamente in sostituzione di una specifica domanda.

 
Per iscriversi al primo esonero è necessario loggarsi sul sistema DOS. Dopo aver effettuato l’accesso, lo studente deve andare sulla bacheca elettronica dell'insegnamento di Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo, visualizzare i corsi corrispondenti e cliccare su "Primo esonero relativo al corso di Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo + Laboratorio", successivamente su "Iscriviti al corso" e completare salvando la registrazione. Le iscrizioni per il primo esonero sono aperte fino al 28 marzo 2016. 

 

2° esonero: martedì 17 maggio 2016, Aula Magna, Via Salaria 113

4 domande a risposta aperta:

•2 domande sui capitoli 5, 6, 7, 8, 9 e 10 del Manuale di giornalismo (Barbano)
•2 domande sui capitoli 3, 4 e 5 del libro Dalle gazzette all’ipad(Valentini)

Nota: per i frequentanti sarà prevista una domanda sugli incontri e le attività seminariali facoltativamente in sostituzione di una specifica domanda.

Per iscriversi al secondo esonero è necessario loggarsi sul sistema DOS. Dopo aver effettuato l’accesso, lo studente deve andare sulla bacheca elettronica dell'insegnamento di Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo, visualizzare i corsi corrispondenti e cliccare su "Secondo esonero relativo al corso di Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo + Laboratorio", successivamente su "Iscriviti al corso" e completare salvando la registrazione. Le iscrizioni per il secondo esonero sono aperte fino al 13 maggio 2016. 

ULTERIORI INFORMAZIONI SUGLI ESONERI

Non sostituiscono l’esame orale e sono facoltativi: si tratta di prove intermedie per favorire uno studio graduale dei testi, ma non sono obbligatori.
Chi decide di sostenerli e li supera con esito positivo (valutazione in trentesimi) non sosterrà l’esame orale SOLO sulle parti di programma corrispondenti all’esonero/agli esoneri superati. L'esame verterà conseguentemente sugli altri testi in programma.
Chi decide di non sostenerli sosterrà l’esame orale su tutti i testi indicati (secondo la distinzione frequentanti/non frequentanti).
Si può anche sostenere un solo esonero.

Verranno valutati i seguenti aspetti:

•Correttezza delle informazioni e dei concetti
•Completezza
•Capacità di scrittura e correttezza formale
A chi è rivolto il corso:
Come ottenere la tesi:
Metodi didattici:
Modalità di valutazione della frequenza:

La frequenza sarà registrata tramite foglio-firme.

Sono considerati frequentanti coloro che:

- saranno stati presenti all'80% delle lezioni

- avranno svolto le attività laboratoriali svolte nell'ambito del seminario sulle Scritture giornalistiche multimediali legate alla creazione e alla gestione del blog. E' incoraggiato lo svolgimento di tutte le attività. In ogni caso il livello minimo richiesto per risultare frequentanti è quello di svolgerne almeno due (in aggiunta rispetto alla creazione del blog con autopresentazione: tale attività dunque non è da considerare nel computo delle due attività "minime"). Non verrà assegnato un giudizio alle singole attività ma il blog verrà valutato nel suo complesso, con un giudizio da sufficiente ad ottimo che terrà conto della qualità del lavoro svolto e della completezza delle attività.

 

Testi d'esame:

PROGRAMMA PER I FREQUENTANTI/ATTENDING STUDENTS PROGRAMME:

1.      A. Barbano, Manuale di giornalismo, Laterza, Roma-Bari, 2012

2.      E. Valentini, Dalle gazzette all’iPad. Il giornalismo al tempo dei tablet, Mondadori, Milano, 2012

3.      M. Morcellini (a cura di) Neogiornalismo. Tra crisi e Rete, come cambia il sistema dell’informazione, Mondadori Università, Milano, 2011:

–Parte prima (interamente)
–un capitolo a scelta della Parte II
–un capitolo a scelta della Parte III

4.     Un testo a scelta tra/ The students have to choose between

-       C. Ruggiero, La macchina della parola. Struttura, interazione, narrazione nel talk show, FrancoAngeli, Milano, 2014 (ad eccezione del capitolo 4)

-       L. Carrada, Lavoro, dunque scrivo! Creare testi che funzionano per carta e schermi, Zanichelli, Bologna, 2012 (ad eccezione dei capitoli 11, 12 e 13)

 

 

Partecipazione alle attività laboratoriali in aula/Participation in classroom activities.

Gli studenti stranieri e/o in Erasmus sono esonerati dal portare il quarto libro a scelta e possono creare il blog in lingua inglese/ Foreign and Erasmus student will not study the book n. 4.

 

 

PROGRAMMA PER I NON FREQUENTANTI/NON ATTENDING STUDENTS PROGRAMME:

1.      A. Barbano, Manuale di giornalismo, Laterza, Roma-Bari, 2012

2.      E. Valentini, Dalle gazzette all’iPad. Il giornalismo al tempo dei tablet, Mondadori, Milano, 2012

3.      M. Morcellini (a cura di) Neogiornalismo. Tra crisi e Rete, come cambia il sistema dell’informazione, Mondadori Università, Milano, 2011  (una selezione di capitoli/a selection of chapters)

–Parte prima (interamente)
–un capitolo a scelta della Parte II
–un capitolo a scelta della Parte III

4.     Un testo a scelta tra/ The students have to choose between

            - C. Ruggiero, La macchina della parola. Struttura, interazione, narrazione nel talk show, FrancoAngeli, Milano, 2014

-       L. Carrada, Lavoro, dunque scrivo! Creare testi che funzionano per carta e schermi, Zanichelli, Bologna, 2012

5.      Un testo a scelta tra/ The students have to choose between

-        C.  Sorrentino, E. Bianda, Studiare giornalismo. Ambiti, logiche, attori, Carocci, Milano, 2013

- M. Bruno, Cornici di realtà. Il frame e l’analisi dell’informazione, Guerini e Associati, Milano, 2014

    - V. Roidi, Giornalismo e privacy. Scontro fra cronaca e diritti della persona, Sapienza Università Editrice, Roma, 2014 

-   D. Mazzocco, Giornalismo digitale. Architettura, programmazione, ottimizzazione, Edizioni della Sera, 2012

-  U. Lisiero, NEWS(paper) REVOLUTION. L'informazione online al tempo dei social network, Logo Fausto Lupetti, Bologna, 2013.

Gli studenti stranieri e/o in Erasmus sono esonerati dal portare il quinto libro a scelta/ Foreign and Erasmus student will not study the book n. 5.