corso

Semestre : 2° semestre

Teorie del cinema e dell'audiovisivo

Settore scientifico disciplinare : SPS/08

Tipologia corso:corso

lingua: italiano

Data inizio corso: Wednesday, 24 February, 2016

Semestre : 2° semestre

Iscrizione al corso : Closed
Docenti:
Collaboratori:
Obiettivi formativi:

Il corso fornirà agli studenti le nozioni basilari della teoria del cinema e le competenze fondamentali dell’analisi del film. Sarà incentrato sull’evoluzione del linguaggio filmico e sulla nozione di stile cinematografico. Le nozioni teoriche e gli strumenti analitici verranno applicati agli esempi concreti di specifiche sequenze cinematografiche.

Contenuto e articolazione del corso:

Teoria del cinema (storia e nozioni fondamentali). Il linguaggio del film nella sua evoluzione (Il “cinema delle attrazioni”; il cinema delle avanguardie; lo stile narrativo classico da Griffith a Hollywood; il Neorealismo italiano, la Nouvelle Vague e il linguaggio del cinema moderno; la Nuova e la Terza Hollywood; il cinema nell’era del digitale). Analisi del film (come interpretare una sequenza).

Conoscenze e competenze che saranno acquisite:

Gli studenti acquisiranno le nozioni teoriche fondamentali e le competenze analitiche per comprendere il linguaggio del cinema e dell’audiovisivo.

Prerequisiti ed eventuali propedeuticità:
Modalità di valutazione dell'apprendimento e prova d'esame:

Per i frequentanti: Discussione di una tesina scritta che comprovi lo studio dei testi d'esame (indicazioni più dettagliate saranno fornite nel corso delle lezioni).

Per i non frequentanti: Esame orale (con testi aggiuntivi).

A chi è rivolto il corso:

Il corso è rivolto agli studenti del secondo anno del corso di laurea magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo, indirizzo Media Studies.

Come ottenere la tesi:

Per richiedere la tesi, lo studente dovrà presentarsi all'orario di ricevimento con un progetto di tesi, un indice provvisorio e una prima bibliografia.

Metodi didattici:

Lezioni frontali e proiezioni commentate di sequenze di film.
Il corso ha un impianto laboratoriale che prevede la partecipazione attiva degli studenti.

Modalità di valutazione della frequenza:

Saranno raccolte le firme dei presenti. Sarà considerato frequentante chi avrà fatto un massimo di quattro assenze. Alla fine del corso sarà pubblicato l'elenco dei frequentanti.

Testi d'esame:

Programma per i frequentanti:

1. S. Bernardi, L’avventura del cinematografo, Marsilio

2. G. Alonge, Il cinema: tecnica e linguaggio, Kaplan

 

Programma per i non frequentanti:

1. S. Bernardi, L’avventura del cinematografo, Marsilio

2. G. Rondolino - D. Tomasi, Manuale del film (2a ed.), Utet

3. Un testo a scelta tra:

G. Alonge, G. Carluccio, Il cinema americano classico, Laterza

G. Alonge, G. Carluccio, Il cinema americano contemporaneo, Laterza

V. Buccheri, Lo stile cinematografico, Carocci

T. Elsaesser - M. Hagener, Teoria del film, Einaudi

L. Gandini, Cinema e regia, Carocci

G. Manzoli, Trenta passi nella storia del cinema, I quaderni del battello ebbro

F. Marineo, Il cinema del terzo millennio, Einaudi

A. Minuz, Dell’incantamento. Hitchcock, Bergman, Fellini e il motivo dello sguardo, Ipermedium

D.N. Rodowick, Il cinema nell'era del virtuale, Olivares

K. Thompson, Storytelling. Forme del racconto tra cinema e televisione, Rubbettino

D. Tomasi, Lezioni di regia, Utet

G. Vitiello, Il testimone immaginario. Auschwitz, il cinema e la cultura pop, Ipermedium

G. Vitiello (a cura di), In nome della legge. La giustizia nel cinema italiano, Rubbettino

G. Vitiello – A. Minuz (a cura di), La Shoah nel cinema italiano, «Cinema e Storia», n. 2, Rubbettino

Materiali del corso: