Cos'è Erasmus

Erasmo da Rotterdam, celebre umanista del 500 e viaggiatore senza tregua, ha ispirato il nome del programma avviato nel giugno 1987.

L’idea di fondo del progetto è quella di educare le nuove generazioni all’idea di appartenenza ad una comunità più vasta di quella nazionale ed offrire la possibilità di socializzazione e confronto tra culture diverse.
Ai partecipanti si offrono inoltre positive prospettive per il futuro: risulta infatti da uno studio, condotto dall’Osservatorio statistico dell’Università di Bologna, che gli ex studenti Erasmus impiegano meno tempo per trovare il primo lavoro dopo la laurea.


Il programma Erasmus+

Dal 1 gennaio 2014 è entrato in vigore il programma Erasmus+, il nuovo programma per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport, che integra i 7 programmi precedent: Lifelong Learning Programme (Erasmus, Leonardo da Vinci, Comenius and Grundtvig), Youth in Action, Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink, ICI.
Il Programma Erasmus+ 2014-2020 è gestito dalla Commissione europea, DG Istruzione e Cultura, in cooperazione con gli Stati Membri (i 28 Stati dell'Unione europea, i paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, i paesi candidati all'adesione all'UE: la Turchia, l'ex Repubblica iugoslava di Macedonia ) con l’assistenza dell’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura e delle Agenzie nazionali dei diversi paesi partecipanti.


Erasmus+ Mobilità individuale per motivi di studio
Il programma Erasmus+ è il nuovo programma europeo che promuove la “Mobilità individuale per l’apprendimento” (Key Action 1).
Erasmus+ offre agli studenti la possibilità di studiare e/o ricevere una formazione presso una Università europea partecipante al Programma, fino a 12 mesi nell'ambito di ogni ciclo di studio (laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca/scuole di specializzazione). L’esperienza può essere realizzata a prescindere dal tipo di mobilità (studio o tirocinio) e dal numero dei periodi di mobilità (ad esempio, 2 periodi di 6 mesi o 3 periodi di 4 mesi) senza costi aggiuntivi di iscrizione, ottenendo il riconoscimento dell’attività formativa svolta.
I dettagli specifici sui requisiti per fruire di una mobilità per studio Erasmus+ saranno indicati nel bando che, per l’area comunicazione della Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione, il Dipartimento Coris pubblica solitamente intorno alla fine di gennaio di ogni anno accademico.


Erasmus+ Mobilità individuale per motivi di tirocinio
Con il nuovo programma Erasmus+ viene data la possibilità di candidarsi come laureandi per poi effettuare l'esperienza di tirocinio entro un anno dalla laurea (da calcolare nei 12 mesi complessivi di ciclo). Gli studenti interessati a quest'ultima opportunità dovranno concorrere al futuro bando Erasmus+ per tirocinio che sarà pubblicato alla pagina dell’Area internazionale della Sapienza.