Come si partecipa

La partecipazione al Programma Erasmus+ per fini di studio, da parte degli studenti iscritti ai corsi di laurea erogati al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, avviene concorrendo al Bando che il Dipartimento Coris pubblica sul sito intorno alla fine di gennaio di ogni anno. Le borse assegnate saranno utilizzabili nell'anno accademico successivo a quello di pubblicazione del bando.

Pre-requisiti
I pre-requisiti generali sono:

  • essere iscritti alla Sapienza, anche per tutto il soggiorno di studio Erasmus, ed in regola con il pagamento delle tasse universitarie
  • essere studenti iscritti ai corsi di laurea o ai corsi di Dottorato erogati al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale
  • avere un’adeguata conoscenza della lingua straniera nella quale si seguiranno i corsi, corrispondente al livello richiesto dalla sede ospitante

Altri requisiti specifici sono indicati nel bando.

Il bando 

Per partecipare al programma Erasmus+ per fini di studio, è necessario compilare un modulo di candidatura on-line disponibile ad un indirizzo web indicato nel bando in cui sono elencate tutte le sedi con le quali il Dipartimento ha attivo, nell’anno di riferimento, un accordo per la mobilità studentesca (v. “Università partners”).
E’ possibile presentare domanda per non più di due sedi.

La domanda e le selezioni

Nella domanda va indicato il piano di studio (Learning Agreement) che si intende svolgere all’estero. A tal fine è utile consultare i siti web delle sedi indicate nel bando e la documentazione eventualmente disponibile presso il Responsabile Amministrativo Erasmus di Facoltà. 
I progetti riguardanti lo svolgimento di tesi di laurea o di dottorato devono essere preventivamente concordati con il docente promotore dell’accordo. Il bando resta aperto almeno per 30 giorni. La sua scadenza è fissata solitamente dopo il termine della sessione di esami relativa ai mesi di gennaio /febbraio, per permettere agli studenti di inserire nella domanda anche gli esami sostenuti in quella sessione.
Una prima graduatoria sarà formulata tenendo conto del numero di crediti acquisiti e della media dei voti riportati applicando una specifica formula di calcolo resa nota nel bando.
Gli studenti, suddivisi per sede di destinazione, saranno quindi convocati per un colloquio e/o una prova scritta finalizzati ad accertare le competenze linguistiche e la motivazione. Le modalità con le quali si svolge la prova vengono definite dal docente promotore dell’accordo. Al colloquio viene ammesso un numero di candidati almeno triplo rispetto al numero di borse disponibili.
La prova sarà valutata da un’apposita Commissione composta dal Responsabile scientifico Erasmus di Facoltà – area comunicazione, dal docente promotore dell’accordo bilaterale con la sede per la quale si è presentata la domanda (i nominativi dei responsabili degli accordi sono indicati nel bando), dal Responsabile amministrativo Erasmus e da un ex-borsista Erasmus quale garante dei diritti degli studenti. Il punteggio acquisito nel colloquio viene sommato a quello acquisito nella prima selezione, determinando il punteggio finale e quindi la graduatoria definitiva. L’obiettivo è comunque quello di assegnare ogni anno la totalità delle borse disponibili e quindi, in caso di rinuncia dei vincitori, saranno contattati gli studenti successivi in graduatoria.

Studenti dei Corsi di Dottorato

Per tutte le sedi che prevedono la mobilità di livello 3, possono candidarsi gli studenti iscritti  al corso di Dottorato in Comunicazione Ricerca Sociale e Marketing. 

Vademecum

  1. Prima della pubblicazione del Bando Erasmus+, cerca tra le Università Partner quelle che hanno un’offerta formativa adatta: insegnamenti erogati, livello di studi ( triennale = liv. 1, magistrale = liv. 2, dottorato = liv.3 ), ed area di studi, corrispondenti ai tuoi. Poiché la scelta della sede deve avere una motivazione didattica, verifica che: l’offerta formativa straniera sia compatibile con gli esami del tuo percorso formativo ancora da sostenere,  l’offerta formativa straniera sia in una lingua che conosci in modo sufficiente a seguire le lezioni ed a sostenere gli esami.
    Poiché a livello europeo non esiste una perfetta corrispondenza tra gli esami, devi individuare ed indicare nel piano di studi che intendi svolgere all’estero o learning agreement ( vedi il punto 11 ), insegnamenti congruenti sulla base di 2 elementi:
    - epigrafe ( titolo dell’esame e relativi contenuti, ove disponibili ),
    - numero di crediti (1 CFU dell’esame italiano = 1 ECTS dell’esame straniero ).
    Pertanto, per trovare corrispondenza con un esame italiano, potrebbe essere necessario indicare nel piano di studi più esami stranieri ( ad esempio per trovare corrispondenza con un esame italiano da 9 CFU, lo studente potrebbe dover individuare e superare 2 o più esami stranieri, che complessivamente siano compatibili tematicamente con l’esame italiano, ed il cui numero di ECTS copra o superi il numero di CFU dell’esame italiano) . Gli eventuali ECTS degli esami stranieri in eccesso rispetto ai CFU dell’esame italiano, non sempre potranno essere utilizzati. Gli esami così individuati, dovranno poi essere tutti superati per ottenere la convalida del corrispondente esame italiano.
    Quanto detto vale anche per gli esami “ a scelta “ degli studenti iscritti a corsi di Laurea dell’ordinamento 270/2004.
    In generale, ti raccomandiamo di formulare un piano di studi all’estero corrispondente ad esami italiani per circa 30 CFU.
    Le Università partner sono disponibili a questo link: www.coris.uniroma1.it/strutture/erasmus/universit-partner-mobilit-studenti
  2. Dopo la pubblicazione del bando e l'apertura della candidatura onlina, presenta la tua candidatura, selezionando il bando corretto: Facoltà Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione – AREA COMUNICAZIONE, (seleziona la sede disponibile in base al livello di studi corrispondente al tuo);
  3. Compila la domanda inserendo tutti i dati ed i documenti richiesti;
  4. Studia attentamente il bando, che costituisce la “legge“ della procedura selettiva;
  5. Sottoponiti alle prove indicate nel bando;
  6. Attendi la pubblicazione on line delle graduatorie;
  7. Qualora risultassi vincitore di una sede, via e-mail devi accettare la borsa e comunicare all’Ufficio Erasmus Coris il semestre in cui intendi partire;
  8. Completa la pagina personale Erasmus inserendo il tuo codice IBAN, e la data di partenza calcolata tenendo presente: data inizio lezioni, eventuali giornate di accoglienza organizzate dall’Università Partner, eventuali corsi di lingua per studenti Erasmus/stranieri offerti dall’Università Partner. La reale data di partenza potrà poi effettivamente differire di 1 o 2 settimane al massimo;
  9.  L’Ufficio Erasmus Coris provvederà a nominarti come studente Erasmus+ presso l’Università Partner;
  10.  Esegui le procedure di application all’Università Partner che ti contatterà fornendoti informazioni ed istruzioni secondo le modalità da questa stabilite (cura di rispettare le dead lines assegnate). L’Ufficio Erasmus Coris fornirà i documenti ed il supporto eventualmente necessari;
  11. Compila il learnig agreement con la Prof.ssa Giovanna Gianturco. Firmalo e fallo firmare e timbrare dall’ Università Partner e poi caricalo sulla tua pagina personale, (se non è possibile prima di partire, acquisisci la firma dell’ Università Partner appena arrivato a destinazione);
  12. Firma il contratto finanziario (sarai convocato dall’Ufficio Erasmus Coris);
  13. Segui le istruzioni relative al supporto linguistico on line (OLS). Il test preliminare e quello dopo il rientro sono obbligatori ai fini della corresponsione dei contributi. Per chi è interessato sono disponibili anche corsi di lingua in presenza;
  14. Vai all’incontro fissato dal Settore Erasmus (smout@uniroma1.it) per il ritiro del contratto finanziario controfirmato e per ricevere le ultime informazioni prima della partenza;
  15. Giunto a destinazione, fai subito registrare il tuo arrivo presso l’Università Partner, facendo firmare la dichiarazione di arrivo disponibile sulla pagina personale ed inviala al Settore Erasmus (smout@uniroma1.it);
  16. Se non hai già fatto firmare dall’Università Partner e caricato tramite la pagina personale il Learning Agreement (punto n.11), provvedi immediatamente al tuo arrivo;
  17. Se hai necessità di modificare il Learning Agreement, puoi usare il change form (disponibile sulla tua pagina personale, esclusivamente dopo la registrazione del tuo arrivo da parte del Settore Erasmus ed il caricamento e convalida del Learning Agreement). Firma il change form, fallo firmare e timbrare dall’ Università Partner e dalla Prof. Giovanna Gianturco, e caricalo sulla tua pagina personale;  
  18. Se hai necessità di prolungare la tua permanenza per motivi didattici devi inviare alla Prof.ssa Giovanna Gianturco un prospetto con un piano di studi all’estero, che si aggiunga a quello originario, e che giustifichi il prolungamento della permanenza. Acquisito il parere favorevole della Prof.ssa, e verificata la disponibilità dell’Università Partner ad ospitarti oltre la durata della permanenza inizialmente programmata, puoi usare il modulo di prolungamento (disponibile sulla tua pagina personale, dopo aver modificato la data di rientro). Firma il modulo e fallo firmare e timbrare dall’Università Partner e poi invialo all’Ufficio Erasmus Coris.
  19. Al termine della tua permanenza, fai registrare la tua partenza dall’Università Partner, e ritira il certificato di frequenza ed il transcript of records (T.O.R.). Se non è possibile il ritiro a mano di detti documenti, falli inviare per e-mail (preferibilmente) o per posta (se non è possibile altrimenti), all’Ufficio Erasmus Coris;
  20. Dopo il rientro in Italia, esegui le istruzioni che riceverai per e-mail relative alla procedura di conversione dei voti e convalida degli esami.