Mobilità docenti

Teaching Staff Mobility

Erasmus+ consente di svolgere un periodo di docenza (ciclo di lezioni in aula) presso un Istituto di Istruzione Superiore titolare di Carta Universitaria Erasmus (EUC) a condizione che:

  • la mobilità sia stata formalmente concordata mediante la stipula di uno specifico accordo interistituzionale;  
  • le attività di docenza rientrino nell'ambito della mobilità Erasmus+ annualmente programmata, e finanziata dall'Agenzia Nazionale Erasmus+;
  • venga concordato in anticipo con l'Università partner il programma di lezioni che il docente ospite dovrà tenere.

L'attività di insegnamento all'estero prevede una durata minima di 8 ore di insegnamento per almeno 2 giorni di docenza, da svolgersi nell'arco temporale compreso tra il 1° giugno dell'anno di riferimento ed il 30 settembre dell'anno successivo. Possono svolgere missione di Teaching Staff Mobility i docenti che prestano servizio presso questa Università, appartenenti alle seguenti categorie: ordinari, associati, ricercatori e docenti a contratto. Per questi ultimi, la partecipazione è possibile nel caso in cui il contratto stipulato dagli interessati con la Sapienza copra il futuro periodo di insegnamento e preveda la possibilità di effettuare missioni all’estero. La sovvenzione è assegnata unicamente ai docenti che sono: cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea o di altro Paese partecipante al Programma Erasmus+, oppure, soggetti ufficialmente riconosciuti dall'Italia come profughi, apolidi o residenti permanenti.

Acquisizione dell'incarico di docenza

I docenti che hanno fatto richiesta per svolgere un periodo di insegnamento all'estero, secondo la procedura istituita da questa Università, devono presentarsi al Settore Programmi Internazionali:

  • almeno 30 giorni prima della partenza (40 giorni prima in caso di richiesta di anticipazione) per ottemperare ad alcuni adempimenti (compilazione e sottoscrizione del Modulo di richiesta missione e del Contratto/Accordo di accettazione dell'incarico).
  • entro 5 giorni dal rientro, per consegnare: i documenti giustificativi del viaggio, il Modulo di liquidazione per il rimborso delle spese, la Relazione individuale sull'esperienza di docenza realizzata e l'Attestato rilasciato dall'Università ospitante con l'indicazione delle date esatte dell'attività e delle ore di insegnamento svolte.

Contributi

Il Contributo monetario della Commissione Europea per le spese di viaggio e soggiorno (vitto, alloggio e trasporti locali) nel Paese ospitante gestito dall'Agenzia Nazionale Erasmus+ non copre la totalità dei costi di docenza all'estero. Sono però previste altre sovvenzioni come indicato alla pagina

http://www.uniroma1.it/internazionale/studiare-e-lavorare-allestero/eras...

La sovvenzione comunitaria non potrà essere utilizzata per finanziare identiche voci di spesa già coperte da altri programmi comunitari/azioni finanziati dalla Commissione Europea o da altri finanziamenti derivanti da accordi culturali bilaterali, enti internazionali, donazioni private. Inoltre i costi relativi ad attività di ricerca sono esclusi dal finanziamento erogato.