Procedure di accesso

All’indirizzo http://www.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/dottorati è disponibile il Bando di Concorso per il XXXII Ciclo.

La procedura concorsuale si comporrà di

  • una prova scritta (redazione di un elaborato a partire da una traccia fornita dalla Commissione), prevista per venerdì 15 settembre 2017, ore 10.30, aula Oriana, piano terra Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale via Salaria 113;
  • una prova orale (colloquio sull’elaborato, sull’eventuale progetto di ricerca, sul curriculum vitae et studiorum dei candidati), prevista per mercoledì 27 settembre 2017, ore 10.00, aula Mauro Wolf, primo piano Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale via Salaria 113.

Per gli allievi di tutti curricula è richiesto l’invio di un curriculum vitae et studiorum all’indirizzo dottoratocomunicazione@uniroma1.it entro e non oltre la data di scadenza per la presentazione delle domande indicata nel Bando.

La valutazione della prova scritta prevede l’assegnazione a ciascun candidato di un punteggio che, se superiore o uguale a 40 punti, consente l’accesso alla prova orale.
Tale punteggio, attribuito sulla base dei seguenti criteri, potrà raggiungere un massimo di 60 punti.

Pertinenza dell’elaborato rispetto alla traccia

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Completezza dell’esposizione

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Chiarezza dell’esposizione

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Originalità dell’argomentazione

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Presenza di riferimenti alla letteratura scientifica

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Utilizzo appropriato del lessico specialistico

insufficiente (0-4); sufficiente (6); discreto (7); buono (8-9), ottimo (10)

Durante la prova orale vengono approfonditi alcuni aspetti meno chiari presentati nella prova scritta, è effettuata la prova di lingua, e vengono discussi gli interessi di ricerca dei candidati, in riferimento al curriculum scelto.
La valutazione della prova orale prevede l’assegnazione a ciascun candidato di un punteggio che, se inferiore a 40 punti, implica il non superamento della prova. Tale punteggio potrà raggiungere un massimo di 60 punti.