Procedure triennali Area Cooperazione

Procedure lauree triennale per i corsi di laurea dell’area di cooperazione

Procedure per la prova finale dei corsi di laurea triennale

Per il conseguimento della Laurea triennale lo studente deve superare una Prova finale che consiste nella preparazione e discussione, dinanzi ad un’apposita Commissione, di un elaborato  scritto in italiano, o in lingua inglese (se in inglese, la tesi deve essere accompagnata da un abstract in italiano di 15 cartelle), su un argomento che lo studente, in relazione ai propri interessi, concorda con un docente di un settore scientifico-disciplinare presente nel percorso formativo,  scelto tra le attività di base, caratterizzanti e affini o integrative.

L’elaborato  viene sviluppato autonomamente dallo studente; le modalità di preparazione vengono concordate con il relatore che fornirà consigli e tutta l'assistenza necessaria.
In relazione al numero di crediti associato alla prova finale (9 CFU), allo studente è richiesto un impegno di circa 150h di lavoro continuo. L'elaborato finale oscillerà quindi tra le  80.000 e le 100.000 battute massimo (compresi spazi, figure, tabelle e note bibliografiche).

Scarica le linee guida per la redazione dell’elaborato  la ricerca iniziale dei materiali, la struttura del lavoro, i formati grafici consigliati, la bibliografia, le risorse elettroniche, etc..

 

Prima fase: richiesta e assegnazione formale della prova finale

Già a partire dal penultimo anno di corso, lo studente può rivolgersi ad un professore o ad un ricercatore che ha insegnamenti nel Dipartimento Coris, e che appartenga ad un Settore Scientifico Disciplinare (SSD) presente nell’elenco degli esami sostenuti, per richiedere, almeno tre mesi prima della sessione prevista per la discussione della prova finale,  la sua disponibilità ad assumere il ruolo di Relatore.
In base al regolamento didattico di Ateneo e alle disposizioni del Senato Accademico, lo studente ha diritto ad avere assegnato il tema dell’elaborato finale entro un tempo massimo di 30 giorni dal momento della richiesta. Per potere rispettare questi tempi,il Relatore è tenuto a dare una risposta allo studente entro 15 giorni in modo che non si superino i 30 giorni anche in caso di difficoltà.

In caso di risposta affermativa, il docente indicato dallo studente provvederà all'assegnazione formale, attraverso la piattaforma DOS, entrando con le credenziali della propria web-cattedra al link http://www.coris.uniroma1.it/accesso. Per procedere con l’assegnazione, lo studente dovrà registrarsi, accedendo dal link  http://www.coris.uniroma1.it/studenti

Se il docente, per qualsiasi motivo, non può effettuare l’assegnazione sulla piattaforma DOS, è possibile utilizzare in alternativa il modulo cartaceo di assegnazione,  scaricabile al link http://www.coris.uniroma1.it/sites/default/files/allegati/Modulo%20Assegnazione%20tesi.pdf

Una copia del modulo di assegnazione va inviata scansionata alla segreteria didattica all’indirizzo mail tesi.scienzecom@uniroma1.it

Seconda fase: la presentazione della domanda

In base alla tempistica prevista nello scadenzario,
http://www.coris.uniroma1.it/strutture/ufficio-tesi/scadenziario
il Relatore autorizzerà lo studente a presentare la domanda formale di laurea, firmando la domanda stessa . Lo studente dovrà, seguendo le relative istruzioni consultabili al link
http://www.coris.uniroma1.it/sites/default/files/istruzioni_domanda_laurea2015.pdf
compilare la domanda, scaricabile al link http://www.uniroma1.it/modulistica-studenti del sito di Ateneo (completa di tutti gli allegati richiesti, la marca da bollo e la ricevuta della tassa di laurea), farla firmare al proprio Relatore e consegnarla entro i tempi previsti dallo scadenzario in Segreteria Studenti, Palazzina servizi generali scala C, piano terra (P.le Aldo Moro, 5); 
Attenzione: si ricorda che la presentazione della domanda alla seduta di laurea è subordinata al fatto di aver ottenuto almeno il 96% dei crediti previsti per il nuovo ordinamento e il 96% degli esami per il vecchio ordinamento.
Ciò significa che se si è uno studente di ordinamento 509 non si deve avere ancora più di 8 crediti da acquisire; se si è uno studente di ordinamento 270 non si deve avere ancora più di 9 crediti da acquisire; se si è uno studente del vecchio ordinamento ante 509 non si deve avere ancora più di un esame da sostenere.
Solo se queste condizioni sono soddisfatte, si può presentare la domanda in Segreteria Studenti, Palazzina servizi generali scala C, piano terra (P.le Aldo Moro, 5). Si ricorda che dal momento in cui il Relatore firma la domanda  i dati della tesi non sono più modificabili (incluso il titolo, che sarà quello definitivo).
Attenzione: il termine di presentazione della domanda in Segreteria studenti è tassativo, in quanto da quel momento comincia la procedura di controllo dei fascicoli e la preparazione delle sedute di laurea. Non saranno ammesse deroghe per alcun motivo. Si raccomanda pertanto agli studenti di provvedere per tempo a produrre i documenti necessari e a contattare il docente Relatore per tutti gli adempimenti del caso. Un’eventuale mancata disponibilità dei docenti negli ultimi giorni prima della scadenza non potrà in nessun caso essere invocata per ottenere una proroga dei termini. Chi ha dubbi sulla compilazione dei moduli o sulla documentazione da presentare, si rechi con largo anticipo, rispetto alle scadenze previste, alla Palazzina servizi generali scala C, piano terra (P.le Aldo Moro,5), presso la Segreteria Studenti ; oppure chieda chiarimenti all’Ufficio Tesi del Dipartimento.
Gli studenti che hanno presentato la domanda di laurea, successivamente al controllo della regolarità della carriera da parte della Segreteria Studenti, saranno convocati per sostenere l’esame finale, secondo un calendario che verrà pubblicato sul sito

Terza fase: invio elaborato in formato .pdf

Secondo quanto previsto dall’attuale regolamento, non è più prevista la consegna dell’elaborato, né in formato cartaceo né su cd, presso alcuna Segreteria.
Gli studenti dovranno consegnare la copia cartacea dell’elaborato esclusivamente al proprio Relatore entro i tempi definiti dallo stesso e predisporre una seconda copia da portare in visione alla Commissione il giorno della discussione. Dovranno inoltre inviare all’indirizzo tesi.scienzecom@uniroma1.it, l’elaborato completo in formato pdf. Entro i tempi indicati nello scadenzario

Quarta fase: il giorno della prova finale

I  laureandi il giorno della prova finale, si presenteranno nell’aula indicata nel calendario pubblicato nella home page del sito www.coris.uniroma1.it . La Commissione giudicatrice verrà articolata in sotto-commissioni, di modo che possano essere ascoltati anche più studenti contemporaneamente. Il candidato sarà tenuto ad esporre il suo elaborato e a rispondere alle domande che gli rivolgeranno i membri della sotto-commissione. Solo se il Relatore lo ritiene elemento costitutivo dell'elaborato, lo studente può preparare una presentazione. In questo caso avrà cura di portare con sé il suo computer personale.
 
Per ragioni organizzative e di ricettività delle sedi, l’esame di laurea di primo livello si svolge davanti a una Commissione in forma pubblica, cioè in luogo, data, orario e con modalità preannunciate e alla presenza di altri laureandi, ma non è prevista la presenza di pubblico esterno (amici o familiari). Parenti ed amici sono invitati a raggiungere i propri laureandi direttamente in un’ apposita aula indicata nei calendari, circa un’ora più tardi,   per assistere  alla cerimonia di proclamazione della laurea.

Per la prova finale le Commissioni giudicatrici esprimono la loro votazione in centodecimi e possono concedere al candidato il massimo dei voti con lode. Il voto minimo per il superamento della prova è sessantasei centodecimi.
La base di partenza con la quale si accede al conseguimento della prova finale è costituita dalla media dei voti ottenuti nei singoli moduli didattici, ponderata per il numero dei crediti attribuiti a ciascun modulo. Tale media ponderata viene poi rapportata a 110, con una operazione di divisione per 3 e moltiplicazione per 11. Si ottiene così la votazione di partenza con la quale si accede all'esame di laurea. E’ disponibile un foglio di calcolo per l'individuazione del voto di laurea di partenza. Al punteggio derivante dalla media ponderata degli esami, la commissione può aggiungere punti, in base al proprio insindacabile giudizio relativamente alla prestazione del candidato tanto nella stesura dell’elaborato quanto nella sua presentazione e discussione. Ferma restando la piena autonomia della commissione al riguardo, tuttavia, il Dipartimento ha deliberato alcuni suggerimenti, al fine di rendere quanto più possibile omogenei i comportamenti delle diverse commissioni.  Al punteggio derivante dalla media ponderata degli esami, la commissione aggiungerà un bonus di 2 punti se lo studente si laurea in corso. In sede di valutazione finale, la Commissione di laurea potrà aggiungere un punteggio che di norma va da 0 a 5, secondo i seguenti criteri: completezza, correttezza e fondatezza dell'elaborato; originalità, metodologia e capacità di ricerca; qualità della presentazione e della discussione; valutazione del curriculum triennale.
Dello svolgimento e dell’esito della prova finale la Commissione redige apposito verbale.
Per evidenti motivi di sicurezza e di decoro, gli studenti sono invitati a festeggiare il conseguimento della laurea in modi sobri e dignitosi, che non vadano oltre legittime congratulazioni e fotografie, dimostrando di aver acquisito, insieme alle conoscenze specifiche, anche un senso di responsabilità e di dignità personale. Sono tassativamente vietati festeggiamenti nel cortile del Dipartimento con cibo e bevande, nonché manifestazioni rumorose che oltretutto interferirebbero con le altre attività didattiche in corso. All’atto della sottoscrizione della domanda di laurea lo studente dovrà dichiarare di avere consapevolezza di tale divieto e di impegnarsi, anche a nome della propria famiglia, a rispettarlo.

Il ritiro della pergamena di laurea

A partire da una decina di giorni dopo la conclusione dell'intera seduta di laurea sarà possibile scaricare direttamente da Infostud un Certificato di laurea.
Dopo circa venti giorni sarà invece possibile ritirare la pergamena di laurea presso la Segreteria Studentialla Palazzina servizi generali scala C, piano terra (P.le Aldo Moro, 5). Prima di recarsi in segreteria per il ritiro si consiglia di scrivere una mail a segrstudenti.comunicazione@uniroma1.it per accertarsi che sia pronta.

La revoca della domanda di laurea

Se per qualsiasi motivo lo studente intende rinunciare alla discussione dovrà comunicarlo quanto prima, compilando l'apposito modulo di revoca della domanda di laurea scaricabile dal link
http://www.uniroma1.it/sites/default/files/revoca_domandadilaurea.pdf
Il modulo va consegnato di persona o spedito via mail dall’indirizzo di posta elettronica istituzionale alla Segreteria studenti all’indirizzo segrstudenti.comunicazione@uniroma1.it e per conoscenza, all’Ufficio Tesi del dipartimento tesi.scienzecom@uniroma1.it che provvederà a togliere lo studente dagli elenchi

La replica della domanda di laurea

Quando lo studente intenderà ripresentarsi alla discussione, se non avrà modificato nulla, dovrà ripetere la procedura, chiedendo al suo Relatore di autorizzarlo di nuovo firmando il modulo di replica, scaricabile dal link http://www.uniroma1.it/sites/default/files/replica_domandadilaurea_3.pdf che dovrà consegnato in Segreteria Studenti alla Palazzina servizi generali scala C, piano terra (P.le Aldo Moro, 5), entro le date di scadenza previste per la sessione successiva.
Il modulo, scansionato e firmato, potrà essere inviato anche per mail a segrstudenti.comunicazione@uniroma1.it
Non sarà necessario ripagare né la tassa di laurea, né la marca da bollo.
Se, invece, rispetto alla domanda precedentemente presentata, lo studente avrà cambiato il Relatore, il titolo o altro, dovrà ripresentare direttamente allo sportello della Segreteria Studenti i relativi allegati con le modifiche.