Studenti italiani

La borsa Erasmus+
Lo studente Erasmus ha la possibilità di seguire corsi e utilizzare strutture presso l’istituzione ospitante, con la garanzia del riconoscimento del periodo di studio all’estero secondo il sistema di trasferimento crediti europeo (ECTS- European credit tranfer system).
Per potersi recare all' estero, gli studenti selezionati riceveranno un contributo economico commisurato al costo della vita nel Paese di destinazione e saranno previsti inoltre contributi aggiuntivi a favore di studenti in situazioni economiche svantaggiate nonché di studenti con disabilità. Sono altresì previsti contributi aggiuntivi (integrazione d'Ateneo e del Ministero dell'Università e della Ricerca).


Le procedure amministrative per gli assegnatari di borsa
Gli studenti vincitori devono confermare attraverso la propria pagina personale, attivata al momento della candidatura on-line, l’accettazione della borsa e stampare in duplice copia il contratto finanziario completato con l'indicazione della più probabile data di partenza (gg/mm/aa), da stabilirsi tenendo conto del calendario didattico dell'Istituzione di destinazione.
Saranno quindi convocati per la firma del contratto e per la definizione del Learning Agreement (compilabile esclusivamente on-line dalla propria pagina personale) che dovrà essere approvato, prima della partenza, dal Responsabile scientifico Erasmus di Facoltà – area comunicazione e dall’istituzione ospitante. Contestualmente gli studenti dovranno scaricare e compilare anche il modulo Application Form.
Alcune sedi di destinazione prevedono la compilazione di moduli propri per la registrazione e il piano di studi, in questo caso è consigliabile utilizzare anche la modulistica proposta.
Tutta la documentazione deve essere quindi consegnata al RAEF (Responsabile Amministrativo Erasmus di Facoltà) che concorderà con gli assegnatari di borsa, le modalità di invio.
Nell’eventualità che il calendario accademico dei corsi delle università partner subisca modifiche successivamente all’invio del Learning Agreement, è possibile concordare con il Responsabile scientifico Erasmus della Facoltà di appartenenza - in accordo anche con il coordinatore scientifico della sede ospitante - un piano di studi alternativo. Eventuali variazioni successive all’arrivo degli studenti nelle sedi partner, dovranno essere preventivamente concordate, via mail, con il Responsabile scientifico Erasmus di Facoltà ed inserite on-line nel Change Form disponibile nella pagina personale. Lo studente dovrà quindi provvedere ad ufficializzare il nuovo piano di studi mediante l’invio del modulo Change Form completo della firma del responsabile dell’istituzione ospitante.
Prima della partenza, se non convocati direttamente, è necessario recarsi presso il Settore Erasmus dell’Area per l’Internazionalizzazione(v. sezione “Contatti”) per :

  • acquisire tutta la documentazione necessaria a certificare lo status di “studente Erasmus”
  • informazioni su eventuali richieste di prolungamento o diminuzione del periodo di studio
  • conoscere adempimenti e scadenze da rispettare al rientro del soggiorno di studio all’estero
  • ritirare una copia del contratto finanziario controfirmato dal Direttore dell’Area per l’Internazionalizzazione

Corsi di lingua
Gli studenti assegnatari di borsa Erasmus+ possono partecipare su richiesta a corsi intensivi di lingua francese, portoghese, inglese, spagnola e tedesca, organizzati dalla Sapienza e che si svolgono solitamente a luglio, per gli studenti che hanno scelto di utilizzare la borsa di studio nel 1° semestre, ed in autunno, per gli studenti che hanno scelto di utilizzare la borsa di studio nel 2° semestre.


Al rientro
Lo studente è tenuto a presentare al Responsabile Scientifico Erasmus di Facoltà le certificazioni in originale relative agli esami sostenuti all’estero per ottenere il riconoscimento degli studi effettuati. Entro 7 giorni dalla data indicata nel certificato di frequenza, deve inoltre consegnare al Settore Erasmus in ateneo, nell’orario di apertura:

  • la documentazione attestante il soggiorno all’estero ovvero il certificato di frequenza con l’indicazione del giorno, mese e anno di arrivo e giorno, mese e anno di partenza
  • l’Application Form firmato dallo studente e dall’Università straniera
  • il Learning Agreement controfirmato dall’Università straniera
  • il Change Form controfirmato dall’Università straniera, se utilizzato
  • il questionario sull’esperienza Erasmus
  • l’attestato degli esami sostenuti (anche se con esito negativo), e/o dei corsi seguiti, la dichiarazione del lavoro svolto nel caso in cui allo studente sia stata assegnata una borsa per la preparazione della tesi di laurea, e il certificato di convalida degli esami rilasciato dal Responsabile scientifico Erasmus di Facoltà.